Il restauro: le novità

Nell’ottobre del 2013 sono cominciati i restauri della Sala delle Asse. Eseguiti dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, sotto la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici e con la consulenza di un comitato scientifico, il progetto di restauro della decorazione si propone tre obiettivi: bloccare le cause di deterioramento delle pitture, legate sia alle situazioni ambientali che ai processi chimici in atto, pulire le superfici e recuperare, dove possibile, la leggibilità della decorazione originaria. I lavori fino ad ora condotti hanno portato a scoperte straordinarie.

Per approfondire ulteriormente il restauro, visita il sito dedicato www.saladelleassecastello.it    

Dopo il disallestimento delle installazioni multimediali "Leonardo mai visto" (16/05/2019 - 07/03/2020), la Sala delle Asse riapre temporaneamente al pubblico d al 23 luglio all'11 settembre 2020 ,  in attesa di ospitare nell'autunno  il   ponteggio  per la prosecuzione del cantiere di diagnostica e di restauro,  sospeso per le celebrazioni  del Cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci .